lunedì 5 ottobre 2009

Le ultime due settimane - Followers


Siamo ormai all'epilogo del ciclo di allenamenti e l'evento è davvero prossimo... tutti i lettori non possono che biasimarmi per non aver onorato gli impegni presi: avrei dovuto proseguire nella trattazione dei Bignami snocciolando nozioni in maniera straordinariamente incompetente!
Invece le mie vicende lavorative e non mi hanno traviato facendomi tralasciare i temi del lunghissimo, del lunghissimo alimentare, del muro del trentacinquesimo chilometro, e ormai è troppo tardi per farlo.
Pertanto mi riservo di trattare quelle questioni non appena avrò tempo, ma al di fuori dei piani di allenamento che stiamo seguendo noi del blog.
Ieri abbiamo fatto un ottimo 21+21: 21km alla mattina e 21 alla sera e ormai non ci rimangono che due settimane interlocutorie per fare le ultime prove di ritmo in vista della gara (domenica 21 Km RG per verificare il proprio stato alla mezza maratona).
In verità ho appena scritto "abbiamo fatto", ma quell'abbiamo non rispecchia esattamente la realtà, visto che non tutti i fondatori del blog hanno partecipato: eravamo in due, al secondo allenamento di giornata quasi infastiditi dal rivedersi di nuovo!! Il General ha dato forfait causa infortunio, che non gli permetterà di esserci ad Amsterdam, mentre Alé Lorenzo è semplicemente un asino che ha passato la notte tra sabato e domenica alla nuit blanche di Parigi... il signorino!!
Vorrei sottolineare la prestazione eroica non del sottoscritto (ho corso in pefetto stato di salute -solo fisica, mai mentale-), bensì di Marathon Bia che ha resitito per ben tredici chilometri a una prurugine poi mutatasi in abrasione e probabilmente entro ieri sera sfociata in una specie di lacerazione in zone imprecisabili. Conosco un chirurgo che trampianta lembi di pelle prelevandoli da zone sane.
Preparatevi: domani usciremo con importanti rivelazioni e notizie. Ineluttabilmente ci sarà qualcosa da dire, dato che stasera abbiamo appuntamento con il Mentore per la benedizione di rito e sono sicuro che dalla sua saggezza apprenderemo consigli fondamentali che saremo felici di condividere.
Ah, sabato sera abbiamo appreso che esistono lettori che hanno deciso di seguire le nostre tappe (Amsterdam) o di fare da precursori rispetto ai nostri progetti (100 km del sahara) e che quindi non ci spetterà nemmeno il primato del pianerottolo! Date le nostre mediocri prestazioni non è una cosa che preoccupa molto: forse il nonnetto dell'interno 26 va già più forte di noi! Però è bello sapere che ci sono, tra persone insospettabili, un sacco di appassionati che corrono (cavolo se corrono...).
Un dubbio però mi attanaglia (bè, forse non sono nemmeno così attanagliato). Ma perché, followers, correte tutto il tempo da soli? Fatevi vivi, al massimo ci aspettate all'arrivo per gustare un buon pasta/risotto/cotechino/cassola/wurstel/meringata/budino/porchetta/birra/vino... aggiungete quello che volete, a noi piace tutto.
Mi è piaciuta un sacco l'iniziativa delle non competitive, che sono determinatissimo a sponsorizzare per il prossimo inverno!
Gli spunti - e gli spuntini - non mancano!

2 commenti:

  1. come se non bastesse sta tensione da maratona ci si mette anche l'abrasione nelle parti intime.
    confermo il trapianto di pelle, domani vado in giornata a Casablanca!

    RispondiElimina
  2. Acqua spompa e via

    RispondiElimina